Certificati Digitali SSL

La guerra tra Trustico e Digicert sui certificati Symantec colpisce oltre 23.000 utenti

 

Trustico, rivenditore multimarca di certificati digitali, e DigiCert, proprietario da ottobre 2017 dei certificati Symantec, stanno litigando. Potrebbe essere una notizia poco interessante se non fosse che i loro comportamenti portano danno a non pochi utilizzatori dei loro servizi.

Parliamo di loro, di coloro che hanno regolarmente acquistato un certificato digitale Symantec per rendere sicuro il proprio sito…e sono tanti perché, chi gestisce un sito internet lo sa, il Certificato Digitale è ormai una condizione necessaria dato che molti sviluppatori di browser hanno aumentato i livelli di sicurezza: i Certificati SSL sono obbligatori per gli e-commerce, sono richiesti per le app di terze parti che interagiscono con Facebook e sono una cosa indispensabile quando si vuole aumentare la sicurezza e la percezione di affidabilità verso il cliente. Inoltre, dal 1 Ottobre 2017 Chrome ha iniziato a segnalare come non sicuri tutti i siti web privi di un certificato SSL che contengano un form per l’inserimento dei dati (un campo password ad esempio, oppure un form per l’inserimento del numero di carta di credito).

Ritrovarsi quindi con un certificato invalidato nel giro di 24 ore è una situazione grave. È successo a 23.000 persone che si sono viste recapitare una mail dai toni allarmanti in cui DigiCert comunica che entro 24 ore il certificato digitale regolarmente acquistato, verrà invalidato perché non più attendibile…perché è stata violata la chiave di accesso privata…

Per gli utenti italiani, poi, i tempi sono stati ancora più stretti. L’avviso è arrivato durante la notte e molti dei gestori di siti Internet si sono trovati a dover sostituire il certificato in una manciata di ore.

Anche Hunext Software ha acquistato da Trustico diversi certificati Symantec per garantire la sicurezza del proprio portale aziendale Ufficio Web e di quello dei suoi clienti.

Ufficio Web è infatti una delle principali soluzioni offerte dalla Software House e sicuramente è una delle più apprezzate per l’innovazione organizzativa che comporta. La sicurezza del Portale Ufficio Web è quindi di notevole rilevanza in quanto in esso transitano e si archiviano i dati dei dipendenti, i LUL e le CU, le richieste di ferie, le trasferte, i provvedimenti disciplinari e tutto quanto riguarda la vita lavorativa in azienda.

Ricevuto l’allarme Hunext Software è intervenuta tempestivamente rigenerando i codici e sostituendoli con i nuovi certificati emessi da Comodo per tutti i clienti entro le 24 ore. È riuscita così a garantire continuità del servizio e a non compromettere la sicurezza dei portali aziendali Ufficio Web.

Tutto sistemato quindi, ora i giganti possono continuare a litigare…

 

Vuoi saperne di più?