Cosa prevede la Legge di Bilancio 2020 per l’esenzione fiscale e contributiva dei buoni pasto

Le modifiche alle soglie di esenzione

Nel testo della Legge di Bilancio 2020 approvata lo scorso 23 dicembre, è prevista la variazione delle soglie di esenzione (fiscale e contributiva) dei buoni pasto.

Infatti, dal 1° gennaio 2020 è previsto un taglio della soglia di esenzione dei buoni pasto cartacei da 5,29 euro a 4 euro, mentre per i buoni pasto elettronici l’esenzione è elevata da 7 euro a 8 euro (Art. 1, comma 677). Gli importi dei buoni pasto eccedenti tali limiti saranno soggetti ad imposizione fiscale e contributiva, pertanto dovranno transitare nei cedolini paga.

Le motivazioni delle modifiche

Questa novità si pone l’obiettivo di incentivare l’introduzione di buoni digitali, disincentivando l’uso di buoni cartacei. Ciò è dovuto alla maggiore tracciabilità di quelli elettronici, che favorirebbe il rispetto dei limiti imposti dal Dm 122/2017, in cui si dispone che i buoni non sono cedibili, né cumulabili oltre il limite di otto unità, non commercializzabili, né convertibili in denaro o usati da una persona diversa dal titolare.

Casi particolari

Per i buoni acquistati dal datore nel 2019, non ancora smaltiti ma maturati dal dipendente a partire dal 1 gennaio 2020 con valore facciale superiore ai limiti previsti dalla legge, l’importo imponibile corrisponderà alla parte eccedente la soglia. Per i buoni erogati entro il 12 gennaio 2020 ma relativi al 2019, i limiti di esenzione da considerare ai fini Irpef e contributivi sono quelli precedenti di 5,29 e 7 euro.

Le indennità sostitutive delle somministrazioni di vitto

Per quanto riguarda invece le indennità sostitutive delle somministrazioni di vitto, ovvero un’indennità corrisposta in busta paga, la legge specifica che la soglia giornaliera è di 5,29 euro, eliminando dunque il dubbio interpretativo che era emerso in precedenza.

Le indennità riguardano gli addetti ai cantieri edili o ad altre strutture lavorative a carattere temporaneo, o a quelle in località dove mancano servizi di ristorazione.

Ricordiamo che i beneficiari dei buoni sono i lavoratori subordinati e i collaboratori, ovvero chi percepisce reddito di lavoro dipendente e assimilato (tirocinanti, stagisti, etc.).

Sede legale e operativa: via A. Volta, 23 - 31030 Casier (TV)  0422 633.882  0422 633.881  commerciale@hunext.com 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi