Il D.L. n. 104/2020 (c.d. Decreto Agosto), in vigore dal 15.08.2020, ha introdotto alcune novità in materia di ammortizzatori sociali, innovandone l’impianto normativo.

Prorogati gli ammortizzatori sociali e gli esoneri contributivi

In particolare, la norma in qualche modo azzera i contatori previsti dalle precedenti disposizioni emergenziali e dispone che i datori di lavoro che nel corso del 2020 sospendono o riducono l’attività lavorativa per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica da COVID-19 possono presentare la richiesta di ammortizzatori sociali (cassa integrazione ordinaria e in deroga, assegno ordinario) per un periodo massimo di nove settimane, aumentate di ulteriori nove settimane, per complessive diciotto settimane da collocarsi nel periodo ricompreso tra il 13 luglio 2020 ed il 31 dicembre 2020.

I periodi di integrazione precedentemente richiesti e già autorizzati (ai sensi della normativa previgente) collocati, anche parzialmente, in periodi successivi al 12 luglio 2020 sono imputati, ove autorizzati, alle prime nove settimane di cui al Decreto Agosto.

I destinatari del provvedimento e i termini della richiesta

Le ulteriori nove settimane sono riconosciute esclusivamente ai datori di lavoro ai quali sia stato già interamente autorizzato il precedente periodo di nove settimane, decorso il periodo autorizzato, e sono comunque soggette al pagamento di un contributo a carico azienda nelle seguenti misure:

  • pari al 18% della retribuzione che sarebbe spettata ai dipendenti per i datori di lavoro che non hanno avuto riduzioni di fatturato
  • pari al 9% della retribuzione che sarebbe spettata ai dipendenti per i datori di lavoro che hanno avuto una riduzione di fatturato inferiore al 20%
  • pari al 0% della retribuzione che sarebbe spettata ai dipendenti per i datori di lavoro che hanno avuto una riduzione di fatturato superiore al 20%

La riduzione di fatturato va computata confrontando il fatturato del 1° semestre 2020 con quello del primo semestre 2019 e viene autocertificata dal datore di lavoro al momento della trasmissione della domanda all’INPS.

La verifica della veridicità delle dichiarazioni fornite sarà effettuata dall’Istituto e dall’Agenzia delle Entrate con modalità e termini che saranno definiti successivamente (messaggio Inps n. 3131/2020).

Ai fini del computo delle settimane, il Decreto Agosto e i primi chiarimenti forniti dall’INPS con il citato messaggio n. 3131/2020 fanno riferimento alla sola autorizzazione senza distinguere più tra settimane autorizzate e settimane effettivamente fruite.

Particolarità per il settore agricolo e i datori di lavoro privati

Anche per il settore agricolo il Decreto Agosto ha introdotto delle novità. In particolare, i datori di lavoro del settore che nel corso del 2020 sospendono o riducono l’attività lavorativa per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica da COVID-19 possono presentare domanda di concessione di cassa integrazione salariale agricoli (CISOA) per una durata massima di 50 giorni nel periodo compreso tra il 13 luglio ed il 31 dicembre 2020. Anche in questo caso è previsto che i periodi di integrazione salariale richiesti e autorizzati ai sensi della previgente normativa e che si collocano, anche parzialmente, dopo il 12 luglio, sono imputati ai 50 giorni previsti dal Decreto Agosto.

A favore dei datori di lavoro privati, esclusi quelli del settore agricolo, che non richiedono i trattamenti di integrazione salariale previsti dal Decreto Agosto, inoltre, il D.L. 104/2020 riconosce l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a loro carico, con esclusione dei premi INAIL, per un periodo massimo di quattro mesi, fruibili entro il 31 dicembre 2020, nei limiti del doppio delle ore di integrazione salariale già fruite nei mesi di maggio e giugno 2020. L’esonero è riconosciuto anche ai datori di lavoro che hanno richiesto periodi di integrazione salariale in base alla normativa previgente anche se collocati in periodi successivi al 12 luglio 2020. Per l’applicazione nello specifico di tale esonero si rende necessario attendere le Circolari esplicative dell’INPS.

Sede legale e operativa: via A. Volta, 23 - 31030 Casier (TV)  0422 633.882  0422 633.881  commerciale@hunext.com 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi