L’art. 22 del D.L. 137/2020 (c.d. Decreto Ristoro) è intervenuto estendendo il diritto allo Smart Working e dei congedi ai lavoratori come descritto nel post del 9/09/2020 https://www.hunext.com/covid-19-smart-working-e-congedi-ai-lavoratori-durante-la-quarantena-dei-figli-minori-di-14-anni/

In particolare, il D.L. Ristoro ha esteso il diritto allo Smart Working per quarantena scolastica del figlio, prevedendo il limite di età pari a 16 anni (anziché i precedenti 14).

Inoltre, il diritto allo Smart Working è stato esteso al caso in cui sia stata disposta la sospensione dell’attività didattica in presenza del figlio convivente minore di anni sedici (ad esempio per attivazione della didattica a distanza).

Pertanto, sintetizzando, il diritto allo Smart Working spetta, nei soli casi in cui la prestazione lavorativa possa essere svolta in modalità agile, ai genitori conviventi con figli minori di 16 anni se il figlio:

  • sia stato posto in quarantena, disposta dal dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale (ASL) territorialmente competente a seguito di contatto verificatosi all’interno del plesso scolastico;
  • sia stato posto in quarantena, disposta dal dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale (ASL) territorialmente competente a seguito di contatto verificatosi nell’ambito dello svolgimento di attività sportive di base, attività motoria in strutture quali palestre, piscine, centri sportivi, circoli sportivi, sia pubblici che privati;
  • sia stato posto in quarantena, disposta dal dipartimento di prevenzione della azienda sanitaria locale (ASL) territorialmente competente a seguito di contatto verificatosi all’interno di strutture regolarmente frequentate per seguire lezioni musicali e linguistiche;
  • sia stata per lui disposta la sospensione dell’attività didattica in presenza.

Il D.L. Ristoro, inoltre, è intervenuto estendendo il diritto al congedo di cui alla ns. comunicazione in cronologia, nelle sole ipotesi in cui la prestazione lavorativa non possa essere svolta in modalità agile e comunque in alternativa alla misura dello Smart Working,  anche ai casi in cui sia stata disposta la sospensione dell’attività didattica in presenza del figlio convivente minore di anni quattordici.

Inoltre, in caso di figli di età compresa fra 14 e 16 anni, i genitori hanno diritto di astenersi dal lavoro senza corresponsione di retribuzione o indennità né riconoscimento di contribuzione figurativa, con divieto di licenziamento e diritto alla conservazione del posto di lavoro.

Si sottolineano alcune differenze in relazione alle due misure per la famiglia sopra esposte:

  • il diritto allo Smart Working spetta per figli inferiori a 16 anni, mentre il congedo retribuito per figli inferiori a 14 anni. Per i figli tra i 14 ed i 16 anni spetta un congedo non retribuito
  • il diritto allo Smart Working spetta per contatto avvenuto all’interno del plesso scolastico ma anche nel corso di attività extrascolastiche (quali attività sportive, lezioni di musica e lingua), mentre il diritto al congedo (retribuito o non retribuito) spetta solo nel caso di contatto verificatori all’interno del presso scolastico.

Si ricorda, infine, che tali misure sono attive fino al 31.12.2020.

Sede legale e operativa: via A. Volta, 23 - 31030 Casier (TV)  0422 633.882  0422 633.881  commerciale@hunext.com 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi